Sulle commissioni sull’eseguito ci sarebbe da scrivere un libro intero, un articolo non basterebbe ma le posizioni più diffuse tra i trader esperti sono due:

  1. le commissioni sono un furto (o truffa legalizzata che dir si voglia)
  2. oppure sono solo un modo poco conveniente (fallimentare, anzi) di fare trading on line

La differenza tra le due posizioni è così sottile che la maggior parte dei trader sostiene entrambe. E noi non possiamo certo avere un giudizio diverso: pagare per fare trading non è intelligente, anche se sono le piattaforme a pagamento che fanno la pubblicità più aggressiva su internet (facendosi pagare hanno più soldi da investire) e quindi quelle che riescono ad ottenere il più grande numero di clienti tra i principianti distratti.

Tutti i principianti alla ricerca di una piattaforma di trading online gratis possono consultare TradingOnline.me
Questo sito è amatissimo dai principianti italiani del trading perché finalmente vengono messe in evidenza quelle che sono le piattaforme di trading che davvero conviene utilizzare e non quelle che investono di più con il marketing.

Qualunque sia la piattaforma scelta, comunque, è sempre bene ricordare che pagare commissioni è sbagliato e controproducente. Chi fa trading con le commissioni di solito si ritrova a dover pagare una buona parte dei suoi profitti, appunto, sotto forma di commissioni. E se poi si tratta di un principiante, che evidentemente tanti profitti non li fa, una parte consistente del capitale stesso sarà eroso dalle commissioni. Un vero e proprio disastro.

commissioni-trading

Gli interessi economici sono ingenti: molte delle piattaforme che applicano commissioni, in effetti, appartengono a grossi gruppi bancari o finanziari mentre le piattaforme gratis sono di solito indipendenti (anche se nei casi migliori sono quotate in Borsa). Questa asimmetria spiega perfettamente perché le piattaforme con commissioni siano più famose di quelle a commissioni zero ma allo stesso tempo non giustifica certo i trader che le utilizzano.

Perché è davvero importante utilizzare piattaforme gratuite?

Non è solo l’aspetto economico. Certo è importantissimo, ma non solo. Se analizziamo la qualità delle piattaforme di trading online, possiamo scoprire che le migliori in assoluto sono proprio quelle gratis. E parliamo di una valutazione globale, anche più ampia rispetto a quella puramente economica. Insomma, interfaccia grafica usabile, affidabilità, velocità di esecuzione degli ordini. Se poi aggiungiamo che la maggior parte delle piattaforme di trading online gratis regala bonus omaggio, il quadro è completo.

images

La verità è che il trader che paga commissioni è uno che sceglie la piattaforma completamente a caso, magari spinto da una pubblicità che ha visto su internet. Il trader che invece fa trading online gratis è colui che si preoccupa di scegliere sempre il meglio. Quindi non solo investe il suo tempo per cercare la migliore piattaforma ma si preoccupa anche di studiare e formarsi. Insomma, i trader vincenti fanno trading online gratis.

Attenzione alle altre truffe di trading

Quando si fa trading bisogna tenere sempre gli occhi aperti, non solo per le commissioni ma anche per le altre truffe che si possono incontrare. Esistono purtroppo numerose truffe che sfruttando il trading online cercano di convincere persone a investire del denaro. Peccato però che i guadagni colossali promessi non ci siano mai e che, anzi, tutto il denaro perso vada perso in maniera praticamente immediata. Ecco un elenco delle truffe più comuni:

  • Profit Maximizer
  • EuroProfTrader
  • Smartbotpro
  • Forexclusive
  • Cash Formula
  • Algo Cash Master
  • SpiaBanche
  • Dubai Lifestyle App
  • OneCoin
  • Binario Automatizzato
  • Six Figures
  • Brexit soldi facili
  • Quantum Code
  • Freedom Circle
  • WikiTrader
  • RobotFx
  • Metodo Italiano
  • Metodo Tradex
  • Right Rise
  • The Pattern Trader
  • CFDSociety
  • 1k Daily Profit
  • CoinSpace
  • Swisscoin
  • Skyllex
  • Xabo
  • TradeLg Italiano

Come riconoscere tutte queste truffe di trading? La risposta è veramente molto facile: tutte queste truffe promettono guadagni facili e immediati. Le piattaforme serie per fare trading online, invece, avvisano sempre del rischio connesso al trading. In effetti alcuna volta può essere anche fastidioso leggere la recensione di una piattaforma regolamentata perché c’è la ripetizione all’inverosimile di un warning che avvisa il trader che il trading online può causare delle perdite.

La cosa bella è che spesso sono proprio i broker che non applicano commissioni coloro a cui viene imposto questo gioco, mentre broker con commissioni se la passano liscia. In effetti, la cosa più giusta sarebbe che ai broker con commissioni fosse imposto di scrivere sui loro siti che le commissioni sono una vera e propria truffa legalizzata. Invece a questi broker è concesso tutto, persino dalla CONSOB…chissà perché…